Archivio per Recentemente mi son trovato a ripensare ad una curiosa vicenda, che il mio animo sensibile non mancò d’impressionare

Non ho paura che della paura stessa. E di gente che spara all’impazzata in luoghi affollati

Posted in Notizie e politica, Recentemente mi son trovato a ripensare ad una curiosa vicenda with tags , on 20/11/2015 by DeadNature

Seppur colpito dai tragici eventi di Parigi, l’autore di questo blog non viene meno al suo ruolo di infaticabile collante tra i popoli. In quest’ottica, riceviamo e volentieri pubblichiamo l’ultimo comunicato stampa dell’ISIS, nel quale ci si rivolge con parole che oseremmo definire perentorie al proprio popolo.

Andiamo figli della Patria,

il giorno della gloria è arrivato!
Contro di noi si è alzata
La bandiera insanguinata della tirannia!
La bandiera insanguinata della tirannia!
Sentite nelle campagne
Ululare questi feroci soldati?
Vengono fino alle nostre braccia
Per sgozzare i nostri figli e i nostri compagni!

Alle armi, cittadini! 
Formate i vostri battaglioni! 
Andiamo! Andiamo! 
Che un sangue impuro 
Bagni i nostri campi!

Non dimentichiamo il vero dramma: Mentana ha lasciato Mediaset!

Posted in Senza categoria with tags on 10/02/2009 by DeadNature
E venne il momento in cui Dio si stufò di quelle  urla becere e sguaiate, emesse da chi diceva di parlare in nome suo.
E venne il momento in cui Dio si stufò della violenza strafottente di chi si dice laico e invece è solo stupido
E venne il momento in cui Dio si stufò delle parole idiote, degli "il padre è un assassino", dei "preti di merda", dei "vergognatevi".
E la prese con sè.

 

Non so nulla di nulla. Però ho dei bellissimi pantaloni!

Posted in Senza categoria with tags on 30/09/2008 by DeadNature
Salve. Oggi un breve intervento, fatto solo per tenervi legati a me, voi e il vostro insaziabile desiderio di cazzate gratis.
Oggi vi parlerò di un argomento che mi sta molto a cuore: dove vanno a finire i palloncini quando sfuggono di mano ai bambini nelle fiere, che poi piangono (i bambini, non le fiere. Le fiere sono molto dignitose, piangono solo in camera loro, dopo aver messo su un cd di Baglioni) e bisogna comprargliene un altro? La politica, come sempre, trascura questi temi scottanti; Beppe Grillo non ha ancora fatto un Vaffa Day contro l’elio, che toglie il sorriso a tante persone, elio che peraltro fa parte di una casta di gas che se ne fregano della gravità, a differenza di noi povera gente comune; la scienza si rifugia in soluzioni semplicistiche e noiose (il palloncino esplode quando la pressione interna diventa maggiore di quella esterna perché blablabla…); l’unica ancora di salvezza, l’unica speranza di conforto, rimane, amici miei, la religione. Ebbene sì: la tanto vituperata religione può esserci d’aiuto. In fondo, chi meglio di lei? (Non rispondete, è una domanda retorica)(e tanto comunque non vi sento)(Gnegnegne)
In ragione di quanto detto finora, Spazi di simpatia nel nome dell’amore che regna nella nostra splendida Terra intervista per voi don Ruggero Calorsi, delegato della Cei alle questioni futili.
DeadNature: Buongiorno padre!
don Calorsi: Salve figliolo! Mi scusi, stavo finendo di consultare questo dossier a proposito dei feti abortiti non battezzati… Mi dica!
DeadNature: Padre, mi sono a lungo interrogato… Dove vanno a finire i palloncini quando scappano di mano ai bimbi? C’è un paradiso per loro? O devono accontentarsi dell’Ikea come tutti noi?
don Calorsi: Vede figlio mio, non posso rispondere a questa domanda…
DeadNature: E perché?
don Calorsi: Perché la religione dà domande e non risposte. Ma non lo dica troppo in giro, sennò col cavolo che quelli di CL, Magdi Allam e i ragazzi della GMG continuano a dirsi cristiani. E poi l’otto per mille… Credo di essere stato chiaro.
DeadNature: Capisco… Beh, grazie lo stesso.

Vi saluta con stima
DeadNature

Non spostate le scale a chiocciola

Posted in Senza categoria with tags on 23/04/2008 by DeadNature
Salve! Basta politica, torniamo a parlare di vita, di cose belle… Per esempio, parliamo della mia ragazza!Ebbene sì, questo blog spesso accusato di insensibilità e disprezzo per i sentimenti oggi s’occuperà d’amore. Lo so, è difficile da accettare, ma anche i migliori ogni tanto hanno dei momenti di crisi. Perciò oggi vi beccate una serie di sbrodolate su quanto sia migliorata la mia vita da quando conosco Serena.
Serena (la mia ragazza: lo dico per compiacermi) è molto bella: il fatto che stia con me mi pare a tutt’oggi frutto di un’incredibile coincidenza. La prima volta che ci siamo baciati l’ho fermata dicendo:"Scusa, ti devi essere confusa con qualcun’altro." Invece no, voleva proprio me. Pensa te a volte la fortuna. Da quando stiamo assieme tutto mi appare più bello: perdo il treno? Non importa, c’è Serena! Una signora mi rompe accidentalmente una caviglia usando il suo cocker come oggetto contundente? Non importa, c’è Serena! Gli italiani votano in massa Berlusconi e Bossi, consegnando per l’ennesima volta questo paese alla Destra? Mi chiudo in camera mia e piango una settimana. Perché a tutto c’è un limite.
Ma passiamo alle cose davvero importanti, quelle per le quali leggete morbosamente questo blog: il sesso. Ah, il sesso! A letto le cose vanno alla grande: lei non russa.
No, scherzo: facciamo un sacco di sesso. Davvero tanto. Facciamo così tanto sesso che a volte ne ho le palle piene. Anche se può apparire una contraddizione in termini. O meglio, un oh…ssì!moro. Ma è così, che ci posso fare? "Sere, amore, sono stanco!" "Dai, dai, dai… Ancora un altro pompino!" "Va bene, va bene…" Ah, voi single depressi con tendenze suicide, condannati a una vita solitaria e a una morte obliatrice… Come vi invidio!
A volte litighiamo, per stupidaggini, principalmente: cose del tipo "se volevi il mio tanga potevi chiederlo, prima!" (io a lei) oppure "Tesoro, a mia madre non interessa sapere che hai un blog. Quindi rimettiti i pantaloni e nascondi quel tatuaggio!"… Insomma, bisticci da innamorati.
Serena mi ama tanto: quindi spero in una separazione consensuale, tra qualche mese.
 
Ciao
DeadNature

Avete tutti l’alzeihmer! Dio, come sono arguto…

Posted in Senza categoria with tags on 20/09/2007 by DeadNature
Bene, rieccomi a voi! Scusate il lungo periodo di assenza, ma non immaginate quante cose ho dovuto fare in quest’ultimo periodo! Prima sono stato coinvolto in una serena discussione con un allegro manipolo di Grilletti che, letto il mio blog, ha voluto a tutti i costi venirmi a dire la propria opinione di persona: è stato bello, ho imparato come si dice vaffanculo in sedici dialetti della nostra splendida penisola e sono maturato come individuo all’interno di un meet up. Ma rimpiango di non avere assicurato la mia auto. Poi, appena dimesso dall’ospedale, sono dovuto recarmi in curia a Firenze per ritirare delle reliquie di un santo a caso da vendere in Laos: tutto sembrava andare per il meglio ma poi la situazione è un po’ degenerata, ma non voglio che in questo blog si parli sempre di orge sadomaso gay. Il che non vuol dire che mi dispiacciano. Oddio, magari non gay. E neanche le orge mi entusiasmano in realtà, amo essere al centro dell’attenzione. Comunque, lasciata Firenze mi si è posto il problema di tornare a casa quantoprima, per potervi allietare con qualcun’altra delle mie mille facezie. Fortunatamente, grazie alle mie amicizie molto in alto è passato a prendermi un jet e ho raggiunto in pochi istanti la mia magione. Ringrazio per questo Clemente e Francesco, che mi hanno spiegato come funziona il mondo.
Saluti
Stefano

Una Splendida Giornata Di Una Splendida Vita

Posted in Senza categoria with tags on 07/03/2007 by DeadNature
Buonasera! Oggi, dopo troppo tempo passato a trattare temi noiosi per apparire colto e raffinato agli occhi delle giovani donne che abitualmente popolano questo blog, torno ad occuparmi di qualcosa che mi interessa davvero: me stesso. Dunque, il post di oggi vi delizierà con la narrazione del mercoledì 7 marzo 2007 di DeadNature. Non ringraziatemi, è un piacere per me allietarvi. Buona lettura
 
LA SFAVILLANTE GIORNATA DI DEADNATURE, SEGNATA DA FATTI GIOCONDI E DALL’AMORE, PADRONE D’OGNI COSA
 
08:00: Sveglia. Breve ma significativa riflessione su quanto il mondo sia meraviglioso.
08:02: Adempimento delle funzioni corporali. Per rispetto nei vostri confronti, quest’azione non verrà più menzionata. Ma si è ripetuta, sappiatelo. Anche DeadNature è una persona come voi.
08:05: Il criceto ha fame. Nutrizione del criceto. Chissà che sapore ha il misto di cereali? Ricordarsi di verificare.
08:10: Colazione. Verifica dell’arrivo di nuovi sms nel corso della notte. Non vi sono nuovi sms: si tratta sicuramente di un guasto nella rete telefonica. Ricordarsi di telefonare indignati a Vodafone.
08:25: La ruota del criceto cigola. Oliata. Chissà com’è girare tutto il giorno su una ruota? Ricordarsi di verificare.
08:32: Uscita di casa: destinazione edicola. Acquisto di quattordici quotidiani, solo per far vedere il mio talento nel campo delle allitterazioni.
08:40: Inizio lettura dei quotidiani, in cerca di spunti per il blog.
08.43: Fine lettura dei quotidiani. Anche stavolta, inspiegabilmente, il nome di DeadNature non appare in prima pagina.
08:50: Il criceto, salendo su e giù le scalette, fa un rumore infernale. Provato a foderare le scalette con del cotone, ma il rumore resta. Che fare? Urge un rimedio.
08:58: Acquistato al negozio di animali esotici di contrabbando sotto casa, fa il suo ingresso in Villa DeadNature il Pitone Pete (Dio, come sono arguto!). Già risolto il problema della sua colazione e del suo alloggio: la gabbietta del criceto non è spaziosissima ma Pete si adatterà.
09:02: Inizio ammirazione di me stesso nudo davanti allo specchio.
12:20: Fine ammirazione di me stesso nudo davanti allo specchio. Esiste uomo più bello di me? Ricordarsi di verificare.
12:45: Preparazione del pranzo. Ahimè, il frigo è vuoto. Che fare? Urge un rimedio.
12:52: Navigazione in Internet e scoperta dell’utilissimo sito cucinareiserpenti.net .
13:30: Pranzo. Qual è l’apporto calorico della carne di pitone? Ricordarsi di verificare.
14:02: Ascolto della trasmissione radiofonica "Viva Radio 2". Serie di fantasie erotiche su Marco Baldini.
14:59: Fine delle fantasie erotiche su Marco Baldini e malinconica riflessione sull’ingiustizia del mondo dello spettacolo, che tributa a Fiorello il successo che spetterebbe di diritto a me, DeadNature.
15:05: Inizio della mia opera culturale odierna, una ficcante analisi de "Il mondo come volontà e rappresentazione" di Artur Schopenhauer.
15:06: Schopenhauer o Sciopenauer? Ricordarsi di verificare.
16:22: Merenda. Mangiato uno yogurt. Provati sensi di colpa per i fermenti lattici vivi.
16:25: Grave senso di colpa interiore per l’orrenda morte inflitta ai fermenti. Pentimento tardivo.
17:21: Visita allo zoo, in cerca di distrazioni dopo il luttuoso evento delle 16:22. Ferimento a morte a picconate di sei cuccioli di foca.
17:24: Sensazione di sollievo. Il mondo torna a sorridermi. Le foche provano dolore? Ricordarsi di verificare.
18:01: Rientro a casa e nuova ammirazione di me stesso nudo davanti allo specchio.
19:37: Fine della nuova ammirazione di me stesso nudo davanti allo specchio. Sospiro di malsopito stupore.
19:46: Cena. E’ incredibile in quanti modi si possa cucinare il pitone! Col pitone ci vuole il bianco o il rosso? Ricordarsi di verificare.
20:33: Monologo comico. Grandi risate. Non sapete cosa vi siete persi.
21:40: Scrittura di un nuovo post per il blog. I fan sapranno reggere all’entusiasmo per un altro esilarante intervento di DeadNature? Ricordarsi di verificare.
 
Beh, mi pare sia tutto
D’istinto saluto
DeadNature