Archivio per luglio, 2012

A Trento non succede mai un cazzo

Posted in Born to be Trentino with tags , on 23/07/2012 by DeadNature

Trento, una domenica pomeriggio di metà luglio. All’improvviso, la follia.
“Scusi, saprebbe indicarmi un ristorante aperto?”

Ore di caos assoluto in centro, urla in lingue incomprensibili, violenza sfrenata. Ma ‘ste Feste Vigiliane quanto durano?

Magrebini che picchiano centroafricani e viceversa. Del resto son quei lavori che noi italiani non vogliamo più fare.

I centroafricani:”I tunisini ci odiano, ci chiamano negri.” Embeh, lo siete o no?

(Insomma, i tunisini sono razzisti. Un primo passo verso l’integrazione.)

Inseguimento di negri con mazze e bastoni. In padano moderno, ronda.

Questa escalation di violenza porterà con sè razzismo e paura. Ma almeno a Divina non servirà più il viagra.

Per quanto ancora sopporteremo un gruppuscolo di sfaccendati che trascorre le proprie giornate in Piazza Dante, alternando momenti di torpore ad altri di violenta arroganza? Ma non volevo dedicare questo pezzo ai consiglieri provinciali.

Andreatta si dichiara “molto seccato”. Al rifugio avevano finito il Teroldego.

“Siamo andati oltre il limite. Gli scontri tra africani si sono verificati nelle parti centrali della città, e a lungo.” Non si poteva continuare con quelle piccole risse in periferia?

La stampa si interroga:”C’è qualche foto col sangue, sì?”*

L’APT prepara il nuovo slogan pubblicitario: Trento, venite a vedere il Bronx senza New York attorno.

Dellai cerca di calmare la popolazione:”Tranquilli, sto bene!”

Per concludere, vorrei rivolgermi ai miei concittadini: ora non fatevi prendere dal panico! Potrebbe sempre andare peggio: potreste abitare a Rovereto! Non chiudetevi in casa, svagatevi, fate cose. Tipo, tra poco al cinema esce Batman.

*Per fortuna c’era. Sennò cosa mettevano in prima pagina?

In prima pagine su Adige e Trentino. “Meno male che siamo passati al full color, sennò non si vedeva che era negro.”

DeadNature

Annunci