Non tutte le stagiste escono coi buchi

Salve. Manco da tanto, lo so. E ora vi beccate pure facile umorismo su Sanremo. Che uomo orribile, non so come fate a frequentarmi.
 
DODICI COSE CHE AVREBBERO RESO MIGLIORE IL SESSANTESIMO FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA

12. Far mangiare ad Antonella Clerici i cantanti eliminati.
11. Interrompere a metà l’esibizione di Valerio Scanu e domandargli:"Scusa, ma tu esattamente chi cazzo saresti?"*
*Adesso c’è la risposta:"Quello che ha vinto Sanremo battendo Pupo, Sua Quasi Maestà e un tenore che, a guardarlo negli occhi, si capisce che Morgan non è solo nell’universo.
10. Sul pezzo di Cotugno, sostituire l’orchestra con gente che scoreggia.
9. Durante l’interminabile siparietto di Bonolis e Laurenti, far scattare una botola invisibile che elimini i due tra alte grida.
8. Sostituire l’avvicente confronto su Termini Imerese tra Bersani, Scajola e Costanzo, con una gara di inalazione di elio tra Bersani, Scajola e Costanzo.
7. Convincere il demonio a possedere la bambina che si dimenava sul palco mentre cantava Povia e osservarne le conseguenze.
6. Fare duettare Nilla Pizzi con la salma di Domenico Modugno. Anche se forse l’odore sarebbe stato insopportabile. Ma vabbé, tanto Modugno è morto.
5. Svegliare Pippo Baudo nel cuore della notte, dirgli che la Clerici è morta e che lui deve prendere il suo posto. Poi nascondersi dietro la siepe fuori casa Baudo e aspettare, ridendo a crepapelle.
4. Dire a Marco Mengoni che se piange alla fine del suo brano come fa sempre, vengono due tipi grossi e lo prendono a calci nel sedere. Osservarlo mentre si mette a piangere.
3. Spiegare a Malika Ayane che sì, brava brava, però con ‘ste lagne ha un po’ rotto il cazzo.
2. Travalicare i confini del grottesco facendo arrivare in seconda posizione il trio Pupo-Sire-Tenore di ‘sto cazzo. Ah, l’hanno fatto davvero? Beh, almeno un minimo di buon senso c’è stato.
1. Fare annunciare ad Antonella Clerici:"E adesso vorrei su questo palco un mio carissimo amico, che ha recentemente avuto qualche guaio ma che vuole scusarsi con tutta l’Italia!" Dall’ascensore spaziale si vede uscire Beppe Bigazzi, la bocca sporca di sangue e la carcassa di un gatto in mano. Saluta il pubblico così:"Scusate, ma a me la tensione da palco mette fame."

 
Miao
DeadNature
Annunci

3 Risposte to “Non tutte le stagiste escono coi buchi”

  1. michele Says:

    =) quanti desideri irrealizzati..

  2. Lollo Says:

    Ironia a vagonate come sempre…bravo buon mark!!! =)

  3. alessio Says:

    ahahah fantastico postbigazzi libero!! il gatto sa da coniglio dicono dalle mie parti(vicenza..quindi qualcuno che ne sa qualcosa c\’è :D)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: