Archivio per dicembre, 2009

La Moratti:”Un parco per Craxi a Milano.” Mi domando chi gestirà l’appalto.

Posted in Senza categoria with tags on 31/12/2009 by DeadNature
Salve. Se ne vanno anche gli anni Zero, ma a parte ai giornalisti che potranno riempire pagine di cose inutili (ma, ehi!, molto più interessanti di quei brutti brutti massacri in Iran!) non gliene frega una beneamata cippa a nessuno.
Tornando alle cose serie, un mitomane ha colpito Berlusconi con un souvenir del Duomo di Milano, una mitomane ha cercato di abbracciare il Papa ma è stata fermata dal Pontefice con un colpo di kung fu (o no? Non ricordo bene), in Italia ha nevicato un po’ e i treni sono andati in tilt. Insomma, un periodo piuttosto noioso. O meglio, lo sarebbe stato, se Sua Maestà Imperiale Silvio Berlusconi non l’avesse vivacizzato un po’ fondando un nuovo partito: il partito dell’Amore. Non si sa se a pagamento o no, ma queste sono pinzallacchere.
Quello che davvero conta è che l’amore vince sempre sull’odio; per rafforzare il concetto, questo blog è lieto di ospitare tre grandi esperti di amore: sto parlando di Sandro Bondi, Daniele Capezzone e Vittorio Sgarbi. Essi commenteranno per noi alcuni detti celebri del grande leader dell’Amore. No, non Moccia: Berlusconi. Pronti? Via!

– "Veltroni è un coglione" (3-9-1995)
Bondi: Le parole del Presidente invitano ad uno scherzoso alleggerimento del teso quadro politico italiano.
Capezzone: Non vanno dimenticate le responsabilità di una sinistra che gioca allo sfascio in un momento serio e delicato per il Paese.
Sgarbi: Veltroni è un imbecille. Ripeto imbecille. Imbecille!

– "Il centrosinistra? Mentecatti, miserabili alla canna del gas." (4-4-2000)
Bondi: Io penso che noi in Italia abbiamo uno statista come Berlusconi, che Europa e Mondo ci invidano. E qui andrebbe detto grazie mille volte, a una persona come Berlusconi.
Capezzone: Mi sembra inaccettabile il comportamento di parti sempre più larghe del centrosinistra, alla ricerca sfrenata della dichiarazione ad effetto, del giustizialismo, dell’inseguimento a Grillo e a Di Pietro. Non è questo che vuole il Paese, non è questo che vogliono gli italiani.
Sgarbi: Scemo! Scemo! Capra! Dici bugie! Bugie! Bugie!

– "Lei ha una bella faccia da stronza" (a una  signora che lo contestava, 24-07-2003)
Bondi: Io rimango stupefatto, Floris, di fronte a certi atteggiamenti, figli dell’odio che viene costruito in questo Paese da certa magistratura e certi giornali.
Capezzone: L’Italia è un Paese serio e che ha scelto persone serie alla sua guida. Se la campagna di mistificazione del centrosinistra vuole ribaltare la realtà e portare il panico in quelle fasce di popolazione meno attente, beh, noi questo non lo permetteremo.
Sgarbi: Scema! Non capisci un cazzo! Sei grassa! Sei brutta e grassa! Scema! Scema! Stai zitta, fammi parlare!

– "I giudici sono matti, sono antropologicamente diversi dal resto della razza umana." (10-09-2003)
Bondi: Vediamo di fare un discorso serio: grande rispetto per la magistratura, certo. Ma per la magistratura del fare, non per quella che da quindici anni ha scatenato una battaglia contro Silvio Berlusconi, una battaglia non di giustizia ma, mi scusi, di ingiustizia!
Capezzone: Parliamoci chiaro: da una parte abbiamo un governo che opera giorno dopo giorno, in tempo di crisi, con efficacia ed impegno. Dall’altra parte abbiamo una campagna ideologica, meschina, politicizzata di limitate frange di magistratura. Agli italiani interessa? Non mi pare.
Sgarbi: I giudici sono assassini! Caselli assassino! Di Pietro ladro! Mercedes rubate! Assassini!

Ne avremmo avuto ancora per ore, ma purtroppo Sgarbi l’ha fatta sul tappeto di casa DeadNature e ora tocca pulire. Vabbè, ci siamo capiti lo stesso.
Un grazie a Peter Gomez e Marco Travaglio per il lavoro di trascrizione di pensieri e parole del Sovrano dell’Amore. No, non Moccia, cazzo!

DeadNature

Annunci

La Russa che cita De Andrè. Siamo all’inferno e non ce ne siamo resi conto.

Posted in Senza categoria with tags on 09/12/2009 by DeadNature
Salve, come state? Scusate l’assenza, sono rimasto imbottigliato in città causa mercatini di Natale. Mercatini di Natale, dove paghi cinquanta una cosa che troveresti a casa tua uguale a cinque. Oh, però ci sono delle meravigliose casette di legno!
Tornando alle cose serie, siamo ormai agli sgoccioli del 2009, l’anno che passerà alla storia come quello di "Non ci si può più fidare neanche di Cip e Ciop".

(Maestre che picchiano i bambini e danno loro da mangiare il vomito! Questi nuovi reality cominciano ad esagerare.)

No, in realtà è stato l’anno di grandi anniversari scientifici: 400 anni dalle prime osservazioni di Galileo col cannocchiale, 150 anni dalla pubblicazione de "Le origini della specie". E infatti su cos’era il saggio breve a carattere scientifico della Maturità di quest’anno? Ah già, Facebook. Qualcuno può reggermi la testa? Devo vomitare (ma non ditelo alla maestra).

E così restiamo un paese in cui l’ignoranza scientifica è spaventosa. Ma forse è solo una questione di tempi. Ad esempio, dopo quattrocento anni siamo giunti a un compromesso sul caso Galileo: la Terra non è al centro dell’universo. Ma Sgarbi sì.

Su Darwin invece la faccenda è più dura: la pattuglia dei creazionisti è agguerrita. Ed è giusto, perché a parte quelle due-trecento evidenze sperimentali non è per niente detto che Darwin avesse ragione.

Comunque, ci lamentiamo dell’Italia ma non è che negli USA le cose vadano meglio: lì il creazionismo lo insegnano nelle scuole!
"Chi è il tuo professore?"
"Un roveto ardente."

Ragazzi, io sono cattolico, ma fate un profondo respiro e ascoltatemi: la Bibbia non va presa alla lettera! Il che risulta evidente quando Mosè, durante la fuga dall’Egitto, guarda in camera e fa l’occhiolino.

Dai, su! Dio ha creato il mondo in sette giorni! Il quarto giorno creò il Sole…
"E prima come li contava i giorni?"
Col suo Sector No Limits.
Era un regalo della cresima.

I creazionisti sono aggressivi: l’anno scorso esce "Spore", videogioco che simula il cammino evolutivo, dagli organismi unicellulari all’esplorazione spaziale. Per protesta, i creazionisti si sono ritrovati davanti ai negozi di videogame e hanno depositato centinaia di bottiglie d’acqua.

Ah no, scusate, mi sono confuso. Certo che ne fa fare di stronzate il fanatismo religioso, eh?

Mi è successa una cosa buffa: scarico illegalmente Spore, inizio a giocarci, ma è la versione creazionista. Tutto è fermo e non si può fare nulla.

 
Ciao
DeadNature