Non confondere mai bodyart e vivisezione

Salve, capita anche a voi di sentirvi malinconici, disperati, grigi dentro? I casi sono due: o siete del PD o non guardate abbastanza televisione. Perché la televisione scalda il cuore, mette allegria, fa sembrare tutto bello e confortevole! Ovviamente non sto parlando dello squallido mondo del digitale terrestre: quello è per i poveri. E io non voglio poveri nel mio blog. Dicevo, il magico mondo della tv: per essere più precisi, il magico mondo di Sky! Ah, Sky, se non ci fossi tu, a chi darei il mio denaro? Sei come una prostituta senza malattie veneree!
Ciò che in particolare amo di Sky sono i programmi di intrattenimento: robe tipo "Wedding Planers", in cui un paio di poveracci si vedono organizzare un matrimonio da sogno, non dando in cambio null’altro che la propria dignità. C’è però un problema: la gente s’annoia in fretta. QUindi servono novità: novità vere, non Bersani leader o Fini antagonista di Berlusconi! Chi può dare a Sky novità fresche tutti i giorni? Certo, c’è la droga: ma costa. Ed ecco dunque, gratis, alcune mie modeste proposte per la programmazione invernale di Sky. In cambio potete ridare il rugby a La7, per favore?
  1. L’utero è my e lo gestisce Sky: l’aborto è una tematica ormai sdoganata, Ferrara ci ha fatto persino su un partito e nessuno ha detto niente. Questo programma ne parla in maniera scanzonata e leggera: vengono selezionate 6 giovani donne in gravidanza, che avranno due settimane di tempo per parlare al pubblico delle loro preoccupazioni, dei loro sogni, delle loro speranze. Terminato questo periodo di tempo, si deciderà col televoto chi potrà tenere il figlio e chi invece lo dovrà abortire (nonché come lo dovrà abortire: Ru486, gruccia, montagne russe…). Conduce Caterina Balivo.
  2. Ortaggi assassini: un gruppo di contadini deve coltivare un terreno nel quale sono sparse delle mine. Risate garantite per grandi e piccini. Conducono Lillo e Greg.
  3. Intimissimo: un gruppo di persone con seri problemi di igiene intima viene ricondotto alla ragione con docce bollenti, lavande gastriche alla lavanda e disinfestazioni col topicida. Alla fine saranno di nuovo graditi ospiti della società. Conduce Alfonso Signorini con la partecipazione di Gabbana di Dolce&Gabbana (Dolce voleva soldi).
  4. Ma quante belle figlie, Madama Dorè!: Pupo si aggira per l’Italia in cerca di famiglie numerose: offrirà ghiotti premi in cambio dei favori sessuali di una delle ragazze di casa. Mamma Sonia saprà resistere alla batteria di pentole, alla Tv-Lcd da 38 pollici e alla busta misteriosa? Suspense alle stelle. Con la partecipazione del Gabibbo.
  5. Tra me e me: Raffaele Morelli incontra schizofrenici aggressivi che prima lo blandiscono elogiandone l’equilibrio e il cachemire, poi, appena si distrae, lo aggrediscono con dei cotton-fioc.
  6. Small Prize: un gruppo di simpatiche universitarie cielline viene chiuso in un claustrofobico appartamento, privo di beni di conforto come cibo, sanitari e biografie di don Giussani. Per poter uscire devono praticare la specialità della casa su un gruppo di esuli cileni. Confronto tra diverse culture e succosi pompini: l’audience va alle stelle!
Beh, per ora direi che può bastare
Stefano
Annunci

2 Risposte to “Non confondere mai bodyart e vivisezione”

  1. alessio Says:

    ahahah. per fortuna il rugby lo fanno anche su la7! cmq Tra me e me è da fare. Poi, se Lillo e Greg leggessero questo blog…

  2. michele Says:

    ommiosertinuz..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: