Amo essere rappresentato da Paola Binetti

Salve. Il segreto del successo si chiama originalità. E nessuno lo sa meglio delle grandi multinazionali. Ad esempio, Cocacola Zero e DietCoke: sono la stessa identica cosa. Uguali in tutto e per tutto. Ma voi andate dal maschio medio italiano e chiedetegli se vuole una DietCoke: vi picchierà credendovi omossessuale (e grazie al parlamento questo non costituirà per lui un aggravante). Fatti i necessari accertamenti e usciti dal pronto soccorso, tornate da lui e proponetegli di brindare assieme con una CocaZero. Vi darà una virile pacca sulla spalla e berrete alla vostra amicizia. Originalità e marketing.
Un altro luminare in questo campo e McDonald’s: trovate i suoi panini irresistibilmente eccitanti? Allora siete dei maniaci sessuali. Se invece siete persone mediamente normali… Beh, se davvero lo foste non stareste leggendo questo blog. Ma ragioniamo per assurdo: Mc piace perché è colorato, rassicurante eppure sempre nuovo, pieno di calore e magia. E poi c’è l’Happy Meal. Piccoli teneri panini, piccole tenere patatine, piccole tenere bibite e una piccola, tenerissima sorpresina. Ecco la chiave: la sorpresina! Come fanno ad essere sempre così meravigliosamente pucciose e sorprendenti? A questa domanda non c’è risposta: in compenso, però, possiamo offrirvi un’anticipazione sulle prossime uscite.
 
NOVEMBRE: Dittatori celebri. Un omaggio ai bei tempi andati, quando i treni arrivavano in orario e l’aria era pulita. Nella collezione sono compresi: Hitler; Mussolini; Stalin; Pol Pot; Franco; Pinochet. Ognuno dotato della sua frase celebre e del suo carico di umana simpatia.
DICEMBRE: McDonald’s omaggia le altre grandi religioni. Il clown Ronald McDonald viene rappresentato in varie posture: crocefisso (Cristianesimo); obeso in meditazione (Buddismo); in preghiera verso la Mecca (Islam); mentre celebra il Bar Mitzvah (Ebraismo); mentre cede milioni a Tom Cruise (Scientology); mentre consulta perplesso l’Avesta (Zoroastrismo). L’induismo, per ovvie ragione, non è incluso nella collezione.
GENNAIO: Peluche di animali ripugnanti. L’asino agonizzante; il pipistrello con un ala mozzata; la balena con settantasei sfiatatoi; il bassotto stitico. Sorprendete i vostri amici con questi peluche così grottescamente orrendi da suscitare tenerezza!
FEBBRAIO: Squadre di Subbuteo scarse. I maschietti impazziranno per il Treviso 05/06, l’Ancona 03/04, il Como 02/03, il Bologna 90/91 e un Torino qualsiasi degli ultimi venticinque anni.
MARZO: Consonanti commestibili. Vi faranno impazzire coi loro aromi sintetici: la M! La P! La S! Per i più alternativi la Q! Non vi stancherete mai di scoprire quante lettere ha l’alfabeto!
 
Ciao
Stefano
Annunci

4 Risposte to “Amo essere rappresentato da Paola Binetti”

  1. michele Says:

    sempre fantastico..

  2. alessio Says:

    sempre fantastico. mi permetto però: un po\’ meno del solito. vabbè, mi mando a cagare da solo.ps:non ho capito bene, con quale battuta sei finto su "Il fatto"?

  3. DeadNature Says:

    Eh, si invecchia caro mio… La battuta in questione è la seguente:"Il processo di pace continua a mietere vittime. Qui sì che ci vorrebbe un Lodo."

  4. Nicola Says:

    ahah!!da un sacco che non ti facevo visita Mark!!sempre il migliore!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: