Archivio per febbraio, 2009

Un bacio è un apostrofo rosa tra le parole “Hol” “Herpes”

Posted in Senza categoria with tags on 25/02/2009 by DeadNature
Salve. Non capita spesso, ma succede che io frequenti delle ragazze. Di solito accade grazie al mio blog: fan accaldate e desiderose mi scrivono mail bollenti, intinte nel progesterone, supplicandomi di concedere loro un appuntamento al buio. Se il Bologna gioca in trasferta, di solito le accontento.
Quando ci incontriamo, di solito fanno molta fatica a mascherare la loro delusione. Non so perché, ma si aspettano che uno infinitamente arguto abbia anche un aspetto fisico terribilmente seducente, o si lavi più di una volta al mese. Molte dunque se ne vanno sdegnate: alcune tuttavia restano, le più romantiche, quelle che vivono di piccole illusioni. Beh, o le più romantiche o quelle che bevono il drink che ho opportunamente corretto con l’ecstasy.
Ieri, comunque, sono uscito a cena con Katia, appartenente alla categoria delle inguaribili romantiche con grandi seni: la mia combinazione preferita. Dopo avere passato mezz’ora a raccontarmi la sua vita (riassunto per voi: fa la commessa all’Ikea), notando il mio corrucciato silenzio, ha interrotto il suo monologo per interloquire con me. Riporto qui di seguito la breve conversazione.
 
KATIA: Sai, Dead, leggendo il tuo blog mi ero fatto di te l’immagine di una persona raffinata, sensibile e acuta. Invece finora non hai fatto altro che guardare il vuoto accarezzandoti compulsivamente l’anulare sinistro.
DEADNATURE: Scusa, non ricordo come ti chiami…
KATIA: Katia!
DEADNATURE: Non l’avevo chiesto, comunque grazie. Sai, credo tu abbia una falsa percezione di me. Voglio dire, la mia unica peculiarità è un neo sul pisello!
KATIA: Dio mio, è ributtante!
DEADNATURE: Ti ringrazio. Che poi, in verità non è un vero neo… E’ solo una macchia che ho disegnato io con un pennarello Giotto a punta sottile.
KATIA: (se ne va)
DEADNATURE: Cameriere, un’altra vodka!
MAMMA DI DEADNATURE: Prenditela da solo, deficiente!
Annunci

Nessuno è profeta in patria. Sempre che non si nasca sul confine

Posted in Senza categoria with tags on 18/02/2009 by DeadNature
Beh, rieccomi a voi. Questo blog ha sempre avuto un piacevole taglio internazionale, dando spazio ad eventi da tutto il mondo, tutti commentati con salace mordacità. Perlomeno questo è ciò che mi dice sempre mia nonna.
Tuttavia, si dà il caso che io sia trentino. Ora, per il trentino medio la concezione media di "satira" è Lorenzo Dellai che racconta una barzelletta. Per il trentino messo un po’ meglio da un punto di vista dello humour, la concezione media di satira è una puntata del "MegaBait" con Lucio Gardin. Voi capite che la satira è una cosa troppo seria per lasciarla a Lucio Gardin (con tutta la stima che ho per lui)(poca, molto poca).
Da oggi, dunque, questo blog si occuperà, quando ne avrò voglia, anche di questo squisito lembo di terra italica che si chiama Trentino-Alto Adige.
Come tutti i miei lettori trentini sapranno, domenica prossima si terranno le primarie del centrosinistra per decidere chi sarà il candidato sindaco di Trento alle prossime elezioni. Questo blog, da sempre attento al valore sociale dei propri interventi, vi propone un semplice test per scegliere il vostro candidato ideale.
Non sai chi vuoi che guidi la Tua Splendida Città? Pochi attimi e avrai la risposta!
 
1. I tuoi politici di riferimento sono…
a) Aldo Moro e Alcide Degasperi
b) Lorenzo Dellai, Dellai Lorenzo, Pres. Lorenzo Dellai
c) Eluana Englaro e il Cardinale Ruini
 
2. Le priorità di un buon politico
a) Il dialogo e la capacità di mediazione
b) Essere Lorenzo Dellai, o al limite Gianni Kessler. Va bene anche Grisenti. Ah, è indagato? Non lo sapevo…
c) Andare a messa tutte le domeniche o, in alternativa, avere un figlio di nome Piersilvio.
 
3. Nel tempo libero…
a) Vado in montagna.
b) Compro elicotteri con soldi pubblici e faccio lunghe telefonate con Lorenzo.
c) Vado a messa. Poi penso ai cazzi miei, però l’importante è andarci.
 

4. La soluzione al problema Piazza Dante
a) Mediazione, pugno di ferro con chi delinque, incentivi a chi si vuole integrare.
b) Che problema piazza Dante? Gli uffici di Lorenzo sono da imbiancare?
c) Gli islamici non devono pregare in piazza Duomo. Non c’entra? Vabbè, fa niente.

5. Donne e politica?
a) L’importante sono capacità di mediazione e disponibilità al dialogo. Il resto è secondario.
b) Sì, basta che non guidino gli elicotteri, con tutto quello che li ho pagati.
c) Le donne non possono diventare preti, l’aborto è sbagliato, Eluana è stata uccisa. Non c’entra? Vabbè, fa niente.
 
6. Il tuo slogan?
a) "Gutta cavat lapidem. Con mediazione e dialogo."
b) "Bortolotti è il migliore." L’ha detto Gianni Kessler, dev’essere vero per forza. Lui è così intelligente… E sennò "Nel dubbio, meglio grande." Come l’inceneritore che volevo fare io, 300.000 tonnellate, una cosa di un certo livello…
c) "Ite missa est"? "Rialzati Trentino"? Non lo so, dai…
 
RISULTATI
MAGGIORANZA DI (a): Sei una persona paziente, disponibile al dialogo ed eccitante come un vocabolario di sole consonanti. Il tuo candidato ideale è ALESSANDRO ANDREATTA. Sempre che tu riesca a votarlo e non cada addormentato prima di raggiungere l’urna.
MAGGIORANZA DI (b): Sei una persona che ha capito come gira il mondo o, quantomeno, il Trentino. Hai un sacco di amicizie influenti ma ami raccontare in giro che sei semplicemente un uomo semplice. Un uomo semplice con un paio di pensioni a molti zeri. Il tuo candidato ideale è CLAUDIO BORTOLOTTI (ma solo perché Lorenzo Dellai non può candidarsi…)
MAGGIORANZA DI (c): Sei una persona di sani valori cattolici, per te la vita è sacra dal concepimento fino alla morte naturale, la Chiesa ha sempre ragione, non so che cosa dica, ma ha sempre ragione e zzz… Il tuo candidato ideale è PINO MORANDINI (pensa te come siamo ridotti)
MAGGIORANZA DI (d): Sei una persona che crede nei valori laici, negli ideali liberali e nella politica come mezzo per fare bene. Quindi non conti un benemerito cacchio. Il tuo candidato ideale è PAOLO CHIARIELLO
MAGGIORANZA di (e): Sei piuttosto confuso, non sai che fare, non capisci più nulla. Il tuo candidato ideale sarebbe uno di CENTRODESTRA. Peccato non ne esistano.
 
Ciao e grazie a Luca Bottura, cui ho fregato l’idea
Stefano

Non dimentichiamo il vero dramma: Mentana ha lasciato Mediaset!

Posted in Senza categoria with tags on 10/02/2009 by DeadNature
E venne il momento in cui Dio si stufò di quelle  urla becere e sguaiate, emesse da chi diceva di parlare in nome suo.
E venne il momento in cui Dio si stufò della violenza strafottente di chi si dice laico e invece è solo stupido
E venne il momento in cui Dio si stufò delle parole idiote, degli "il padre è un assassino", dei "preti di merda", dei "vergognatevi".
E la prese con sè.