Mio nonno è morto. Escludendo complicazioni.

Zibaldone di cose belle gratis. Però brevi, sennò poi i giovani si stufano e vanno a vedere Zelig.
 
ODE A PI GRECO (O PI GRECA CHE DIR SI VOGLIA)
Pi greco
o Pi greca
ma per comodità direi PiGi,
sei molto simpatica:
c’è chi si impara a memoria
un casino di tuoi decimali
e muore solo come un cane.
C’è chi sa che vali circa 3
e vive felice.
C’è chi pensa che sei graficamente
attraente
e balla il sirtaki
godendosela.
Ci deve essere una morale in tutto
questo
ma io non la so.
 
FAVOLA ALLEGORICA: L’UOMO CHE CAMMINAVA VICINO AL LAGO

C’era un uomo che camminava vicino ad un lago, immerso nei suoi pensieri. D’un tratto, da sott’acqua apparve una sirena. Essa, straordinariamente bella d’aspetto, sorrise all’uomo e l’invitò a tuffarsi nel lago e a seguirla sott’acqua. Là, nelle misteriose profondità lacustri, egli avrebbe trovato la felicità perenne e ogni suo desiderio sarebbe stato appagato, perché questa era la volontà di Iago, il dio del lago.
L’uomo rimase molto turbato dalla proposta e si chiuse in un silenzio cogitabondo. Dopo un po’, tuttavia, rivolse la parola alla sirena dicendole di rifiutare la sua proposta: non voleva avere la felicità così, senza faticare, perché a quel punto questa non avrebbe più avuto alcun valore, ma sarebbe stata una mera illusione.
La sirena scosse la testa perplessa e scomparve.
L’uomo si voltò allora dal lago e si incamminò. Fatti pochi passi, però, proruppe in un pianto sfrenato. Un fanciullo che passava di là l’interrogò sull’origine di quelle lacrime. Era forse un tardivo pentimento per quel rifiuto della felicità, ancorché non guadagnata? Era amarezza per la pavidità della sua scelta?
"No," disse l’uomo tra i singhiozzi "è che mentre parlavo con la sirena mi han fregato la macchina."
 
AFORISMI DENSI DI SIGNIFICATO
  • Nulla è più bello del sorriso sul volto di chi ami. Oh, sempre che non sia rigor mortis.
  • Il paradiso degli scoiattoli è l’inferno delle ghiande.
  • La stagione dell’amore viene e va. Come l’herpes.
  • "Ti amo così tanto, senza di te sarei perso!" "Grazie. Ora metti via quel cazzo di specchio."
  • Nessuno stato confina con se stesso.

Annunci

Una Risposta to “Mio nonno è morto. Escludendo complicazioni.”

  1. Pier Carlo Says:

    Xkè scusa ke cs\’hai contro il rigor mortis?????\’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: