Archivio per novembre, 2008

Il mio culto è più bello del tuo. Gnegnegne.

Posted in Senza categoria with tags on 27/11/2008 by DeadNature
Salve. Per venire incontro al mio pubblico, il pubblico degli oratori, inizia da oggi una serie di interviste a grandi personalità religiose. Prima intervista: Gesù. Altre seguiranno: voglio andare sul Guinness dei Primati per il maggior numero di scomuniche ricevute.
 
DEADNATURE INTERVISTA GESU’

 
DeadNature: Siamo onorati di avere qui un personaggio del suo calibro; per dare un’idea, il suo nome appare nel titolo dell’ultimo avvicente saggio di Magdi Allam. Come si sente ad essere ancora sulla breccia dopo duemila anni?
Gesù: Beh, penso i segreti siano il mio spirito scanzonato, il mio appeal presso i giovani e la capacità di parlare di un prodotto sempre attuale: l’amore.
D: Pensava che la religione che ha fondato potesse durare così a lungo?
G: A dirla tutta, non era mia intenzione fondare una religione: pensavo più a una cosa tipo associazione, come gli scout ma con vestiti più seri, per capirci. Comunque fin dall’inizio ho intuito di poter godere di una popolarità duratura: dài alla gente un po’ di pane e un po’ di pesce e stai sicuro di esserteli fatti amici per sempre.
D: Si riconosce nella Chiesa?
G: Diciamo che la vedo come un figlio che si fa le canne: spesso eccessiva, spesso fuori luogo, ma potrebbe andare peggio. Forse.
D: Cosa si prova quando si è morti? E com’è risorgere?
G: Bella domanda. Mettiamola così: la morte è come quando entri in una sala cinematografica senza sapere cosa danno e vedi partire "La fidanzata di papà", con Massimo Boldi e Simona Ventura. La resurrezione è quando ti rendi conto che si tratta solo di un trailer.
D: Ultimamente un sacco di gente si appella a Lei e a suo Padre per giustificare i propri comportamenti: penso a George W. Bush, Giuliano Ferrara, Nicola Legrottaglie e molti altri. Come giudica questo fatto?
G: Bush ha detto di avere "pianto sulla spalla di Dio" per i molti morti statunitensi in Iraq. In realtà non è esatto: avrebbe voluto, ma c’era la fila di parenti delle vittime irachene della guerra statunitense voluta da George. Giuliano Ferrara non so chi sia, spiacente. Ed è strano, perché io so tutto di chiunque abbia un’anima. Legrottaglie, da quando crede in Noi, ha smesso di farsi le meches e ora è addirittura in Nazionale. Questa mi pare la prova inconfutabile della mia esistenza.
D: Cosa pensa delle altre grandi religioni monoteiste?
G: L’ebraismo mi piace, sono pur sempre ebreo, in fondo! Forse sono un po’ troppo bacchettoni, ma da questo punto di vista anche il Cattolicesimo… L’Islam mi sembra per molti aspetti interessante, ma trovo seccante l’idea di una religione di stato che interviene in maniera pressante e continua sulla vita politica nazionale.
D: Sta parlando dell’Italia? Guardi che da noi c’è il Cattolicesimo…
G: Mi riferivo ai paesi sauditi, ma a ben pensarci ha ragione. Prossimo quesito?
D: Passiamo alle domande impertinenti. Meglio partecipare al meeting di Rimini di Comunione e Liberazione o tornare sul Golgota?
G: Portatemi sul Golgota, presto! Ecce homo! (ride) Ne approfitto invece per fare un accorato appello all’umanità tutta: in verità in verità vi dico,  giudicare il Cristianesimo sulla base di Comunione e Liberazione è come giudicare un albergo di lusso per i cassonetti dell’immondizia che stanno tre quartieri più in là.
D: Pio XII deve essere beatificato?
G: Chi? Quello dei nazisti nascosti in Argentina? Santo cielo, fate un po’ quello che volete… Tanto il Giudizio definitivo lo dà Papà!
D: A questo proposito: avere un padre così ingombrante è stato difficile, a volte?
G: Direi di sì: con ‘sta faccenda della Trinità avevo il Babbo sempre tra i piedi! "Cosa stai pensando? Non ti piacerà mica quella Maria Maddalena? Tutto quel vino a Cana non avrà fatto male alla gente? Non camminare sulle acque subito dopo pranzo!" Ma col tempo abbiamo imparato a rispettarci, anche se il fatto che lui venga prima di me nel segno della croce un po’ mi brucia, l’ammetto.
D: La ringraziamo per la disponibilità e le auguriamo buon lavoro.
G: Ah, il lavoro non manca… Di gente che soffre e quindi prega ce n’è in abbondanza, grazie a Dio! Ora mi scusi, vado a vedere chi è "La talpa".

Mio nonno è morto. Escludendo complicazioni.

Posted in Senza categoria with tags on 19/11/2008 by DeadNature
Zibaldone di cose belle gratis. Però brevi, sennò poi i giovani si stufano e vanno a vedere Zelig.
 
ODE A PI GRECO (O PI GRECA CHE DIR SI VOGLIA)
Pi greco
o Pi greca
ma per comodità direi PiGi,
sei molto simpatica:
c’è chi si impara a memoria
un casino di tuoi decimali
e muore solo come un cane.
C’è chi sa che vali circa 3
e vive felice.
C’è chi pensa che sei graficamente
attraente
e balla il sirtaki
godendosela.
Ci deve essere una morale in tutto
questo
ma io non la so.
 
FAVOLA ALLEGORICA: L’UOMO CHE CAMMINAVA VICINO AL LAGO

C’era un uomo che camminava vicino ad un lago, immerso nei suoi pensieri. D’un tratto, da sott’acqua apparve una sirena. Essa, straordinariamente bella d’aspetto, sorrise all’uomo e l’invitò a tuffarsi nel lago e a seguirla sott’acqua. Là, nelle misteriose profondità lacustri, egli avrebbe trovato la felicità perenne e ogni suo desiderio sarebbe stato appagato, perché questa era la volontà di Iago, il dio del lago.
L’uomo rimase molto turbato dalla proposta e si chiuse in un silenzio cogitabondo. Dopo un po’, tuttavia, rivolse la parola alla sirena dicendole di rifiutare la sua proposta: non voleva avere la felicità così, senza faticare, perché a quel punto questa non avrebbe più avuto alcun valore, ma sarebbe stata una mera illusione.
La sirena scosse la testa perplessa e scomparve.
L’uomo si voltò allora dal lago e si incamminò. Fatti pochi passi, però, proruppe in un pianto sfrenato. Un fanciullo che passava di là l’interrogò sull’origine di quelle lacrime. Era forse un tardivo pentimento per quel rifiuto della felicità, ancorché non guadagnata? Era amarezza per la pavidità della sua scelta?
"No," disse l’uomo tra i singhiozzi "è che mentre parlavo con la sirena mi han fregato la macchina."
 
AFORISMI DENSI DI SIGNIFICATO
  • Nulla è più bello del sorriso sul volto di chi ami. Oh, sempre che non sia rigor mortis.
  • Il paradiso degli scoiattoli è l’inferno delle ghiande.
  • La stagione dell’amore viene e va. Come l’herpes.
  • "Ti amo così tanto, senza di te sarei perso!" "Grazie. Ora metti via quel cazzo di specchio."
  • Nessuno stato confina con se stesso.

Non credo tu non abbia torto

Posted in Senza categoria with tags on 13/11/2008 by DeadNature
Buonasera. A grande richiesta (un anziano per strada a Modena) torna la rubrica più corrosiva del blog più corrosivo d’Italia. Va ora in onda…

FORSE NON LO SAI, MA PROPRIO IN QUESTO MOMENTO…

  • Uno scienziato coreano ha inventato un peperone intelligente. Verrà usato in ristoranti per buongustai sadici.
  • Un uomo sta facendo la maionese. Usando ovuli non fecondati della sua partner. Particolare scabroso (e voi che pensavate di esservela cavata..): la partner è un cocker.
  • In Africa migliaia di bambini muoiono. E voi vi state ancora scandalizzando per la battuta precedente.
  • Il parlamento croato cambia l’inno nazionale: quello nuovo è la macarena.
  • Dopo aver scoperto che tutti lo prendono per il culo a sua insaputa, il nano Cucciolo si toglie la vita ingerendo una quantità eccessiva di Bloody Mary.
  • Il fascismo sta tornando in voga in Italia. Ah no, scusate, questo è per la rubrica "Forse non lo sai, ma negli ultimi quindici anni…"
  • In un incontro strettamente confidenziale, Benedetto XVI confida a Sarah Palin, la purtroppo non-vicepresidente degli Stati Uniti, di considerare "un filo eccessive" le sue idee in materia religiosa.

Con stima

DeadNature

Non me par vero…

Posted in Senza categoria with tags on 06/11/2008 by DeadNature
Salve. Come forse saprete Barack Obama ha vinto le elezioni, diventando il primo presidente degli Stati Uniti nero. Un risultato eccezionale, seppur molto diverso dal suo sogno di bambino: aprire una Disneyland tutta sua, con Little Tony al posto di Topolino (perché Little Tony? A Obama piace la buona musica). Ma tutto questo a voi lettori interessa ben poco, lo so. La vostra domanda è: come posso rendere l’elezione di Obama utile a me stesso? La risposta, come sempre, e qui, nel blog più letto dai pervertiti che cercano foto nude di Antonella Clerici (ma anche di Serena Dandini, in effetti): tale risposta si chiama…


L’IPOTESI DEL COMPLOTTO (ovvero: vuoi sapere come sono andate veramente le cose? Ma davvero davvero, mica palle!)

Anzitutto, prendete un fatto vero: la nonna di Barack Obama è morta, dopo una lunga malattia, due giorni prima delle elezioni. E fin qui nulla di interessante. Ma non vi sembra un ottimo argomento per parlare di complotto? Non vi pare strano che la nonna di Obama sia morta proprio alla vigilia del voto, trasformandosi sicuramente in una miniera di voti per il candidato democratico? Pare poi che alcune persone possano testimoniare che Obama non abbia nessuna nonna e che la donna seppellita tre giorni fa altro non è che un pupazzo di vetroresina, molto ben fatto, ma pur sempre un pupazzo. E tutte le persone che hanno partecipato al funerale? Attori ed attrici, Obama piace alla gente di Hollywood, no? E allora un favore non si nega certo! Mi hanno anche detto che le due figlie di Obama sono state viste disseppelire la bara nel cuore della notte, per estrarre il pupazzo e nascondere così prove assai compromettenti, A parte poi che a quanto mi risulta le figlie di Obama in realtà non sono sue figlie. Per non dire poi della moglie: ho letto in un blog che non è sua moglie. E che non è neppure nera, è un trucco per blandire l’elettorato afroamericano. Che poi forse non esiste neanche l’elettorato afroamericano, è un’invenzione dei democratici: ti pare che i negri facciano la fatica di andare a votare? E tutta quella gente che festeggiava a Chicago, per me erano degli ologrammi… E a quanto ho letto su Libero neanche Chicago esiste davvero, l’hanno ricostruita negli studi cinematografici come per lo sbarco sulla Luna! Sì, perché lo sbarco sulla Luna è una gigantesca montatura! Pare che… (continua così all’infinito)

Buonanotte
Stefano

La maga sfiorò la palla di cristallo e l’uomo Swarovski venne

Posted in Senza categoria with tags on 03/11/2008 by DeadNature
Ehi, salve. Come dice sempre il nostro premier, ciò di cui c’è bisogno in questo Paese sono critiche costruttive. Critiche costruttive e un sacco di soldi, ma in mancanza dei secondi possono andare benissimo le prime! In ragione di ciò, ecco a voi l’avvincente
OROSCOPO DI DEADNATURE (i segni sono a caso, non mi ricordo l’ordine)(ne manca uno? chissenefrega)

Toro: Il vostro insaziabile desidero di carne umana avrà ripercussioni sgradevoli sul party che avete intenzione di organizzare per festeggiare la libertà vigilata di Pietro Maso. Sul lavoro tutto bene, a parte che vi licenzieranno.
Gemelli: I nati sotto il segno dei Gemelli questo mese non festeggiano il compleanno. Non abbiatevene a male, però: dato che non avete amici, la vostra festa sarebbe un vero fallimento e la spogliarellista uscita dalla torta vi schiaffeggerebbe. Quindi scampato pericolo!
Sagittario: Siete dei cialtroni insopportabili e tutti vorrebbero vedervi morti. Però fortunatamente siete anche molto ricchi, quindi tutto ok.
Scorpione: In questo periodo, tutto sembra andarvi per il meglio: lavoro, amore, amicizia, hobby. Ma non illudetevi, le cose peggioreranno presto. Quanto presto? Diciamo nel tempo in cui il PD andrà al governo. Vabbè, forse potete aspettare a fare testamento. Ma occhio!
Acquario: Sarà una settimana piacevole, segnata dalla voglia di vivere e dal desiderio di viaggiare e conoscere altre persone. Cio purtroppo striderà col vostro essere stati trasformati in un lampione da una strega croata.
Ariete: Diventerete presidente degli Stati Uniti per quindici minuti grazie a un quiz su ReteQuattro. Sarà una bella esperienza, che si concluderà con la vostra esecuzione capitale mediante ghigliottina arrugginita.
Bilancia: Mangiare dodici chili di muesli al giorno fa ingrassare. Quindi smettetela, sempre che non vogliate ingrassare a dismisura per attirare l’attenzione.
Capricorno: Affrontare con un sorriso le difficoltà cui la vita ci sottopone può essere bello, ma non vi salverà dallo sfratto, a meno che non siate una giovane donna disposta a fare dei piccoli ma tutto sommato piacevoli sacrifici.
Cancro: Mercurio in congiunzione con Urano è una cosa ottima per voi e pessima per la Cei. Se per caso siete un Cancro e siete nella Cei, si prevede una settimana di lancinanti dubbi morali su cosa sia bene e cosa sia male che si concluderà col suicidio o con una sconfitta 4-0 della vostra squadra del cuore.
Leone: Nessuno è nato sotto il segno del Leone. Si tratta di una subdola invenzione della stampa comunista.
Pesci: Scriverete un oroscopo poco divertente per tentare di dare nuova linfa al vostro ormai derelitto blog.

 
Con stima
DeadNature