“Dimmi qualcosa, qualunque cosa!” “Ci provo…”

Ok, sappiamo com’è andata, prima o poi riverserò tutto il mio astio in un post arroventato dei miei… Ma non è ancora tempo: adesso bisogna ancora elaborare il lutto. Per venirvi incontro, una playlist da ascoltare a ripetizione in questi giorni carichi di simpatia. Come dite? Sono tutte di Guccini? E che ci posso fare io? Prendetevela con lui!
 
PLAYLIST TAUMATURGICA
 
1. Canzone di notte n°2 ("(…) e’ facile tornare con le tante stanche pecore bianche.Scusate, non mi lego a questa schiera: morrò pecora nera(…) Ma adesso avete voi il potereAdesso avete voi supremazia, diritto e Polizia Gli dei, i comandamenti ed il doverePurtroppo non so come siete in tanti E molti qui davanti Ignorano quel tarlo mai sincero Che chiamano "Pensiero". Pero’ non siate preoccupati, Noi siamo gente che finisce male: galera od ospedale. Gli anarchici li han sempre bastonati e il libertario e’ sempre controllatodal clero, dallo stato. Non scampa, fra chi veste da parata chi veste una risata."
 
2. Canzone di notte n°3 ("(…) quando perdo non sto lì a mandar giù fiele e non mi svendo…e poi perdere ogni tanto ci ha il suo miele (…) la ragione diamo e il vincere ai coglioni, oppure ai bari (…) noi immergenti, noi con fedi ed ossa rotte, lasciamo dire: ne abbiam visti geni e maghi uscire a frotte per scomparire…")

3. Addio ("(…) Io dico addio (…) alle commedie tragiche dei sepolcri imbiancati, ai ceroni ed ai parrucchini per signore,alle lampade e tinture degli eterni non invecchiati, al mondo fatto di ruffiani e di puttane a ore, a chi si dichiara di sinistra e democratico però è amico di tutti perché non si sa mai,e poi anche chi è di destra ha i suoi pregi e gli è simpatico ed è anche fondamentalista per evitare guai.")

4. Cirano ("(…) Facciamola finita, venite tutti avanti nuovi protagonisti, politici rampanti,venite portaborse, ruffiani e mezze calze, feroci conduttori di trasmissioni falseche avete spesso fatto del qualunquismo un arte, coraggio liberisti, buttate giù le carte! Tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese…")

5. L’avvelenata ("(…) E quindi tiro avanti e non mi svesto dei panni che son solito portare: ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare e a culo tutto il resto!

Con affetto

Stefano

Annunci

2 Risposte to ““Dimmi qualcosa, qualunque cosa!” “Ci provo…””

  1. valentina Says:

    sai che sono un pò ignorante e di queste indubbiamente belle canzoni, o poesie, ne sapevo solo 3…però mi continuo a chiedere…come fai a scrivere sempre la cosa giusta…?

  2. Elena Says:

    Concordo sullo stupore per la tua innegabile bravura nel dire sempre la cosa giusta al momento giusto…e poi Guccini è un gran maestro! Grazie per l\’intervento, mi sta aiutando a elaborare il lutto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: