Sono Marcello, mi piacciono i gay, detesto l’antifascismo, voglio riscrivere la storia. Ah, e ho una condanna per mafia. Vuoi essere mio amico?

Oh, salve. Chi non muore si rivede. Sentite anche voi quest’odore di fervente eccitazione intellettuale che sta pervadendo l’Italia? No? Siete proprio delle persone meschine, tristi, prive di valori, interessate solo al proprio tornaconto e incapaci di concepire una qualunque forma di civismo. Ma adesso basta, parlare degli elettori del Popolo delle Libertà (che, per inciso, non leggono questo blog: il digitale terrestre non lo trasmette. In compenso hanno Controcampo: Elisabetta Canalis e Giampiero Mughini che discettano di qualcosa che ignorano e di cui non interessa loro nulla, e non sto parlando dell’etica o del buon gusto. Che dire? Fortunati voi, amici spettatori di Controcampo! Quando tra una settimana questo paese sarà nelle mani di Silvio Berlusconi, voi non vi preoccuperete. Perché il vostro encefalogramma sarà già piatto.)(altro inciso -mi piaccciono le parentesi, che ci volete fare?- : sì, ho scritto Silvio Berlusconi. Non lo psiconano, non il pelato con le orecchie enormi, non il Cavaliere Mascarato, insomma nessuno di quei simpatici soprannomi che trovate nelle trasmissioni Mediaset come -scusate l’espressione forte- Striscia la Notizia. Il motivo è molto semplice: non me ne frega niente che Silvio Berlusconi sia basso, calvo, con orecchie enormi e il vizio dell’apparire: mica me lo devo portare a letto. Mi interessa molto di più sapere che Silvio Berlusconi intende sfasciare di nuovo l’Italia per fare i comodi suoi. Che volete farci, son fatto così.).
Comunque, dicevo, il fervore intellettuale: non preoccupatevi, è solo la campagna elettorale. Tra poco finisce. Cosa c’è dopo? Volete davvero saperlo? Io no, la curiosità non mi appartiene. E neanche il mio voto: se lo contendono i sindacati ed AirFrance; se vincono i primi, vado a votare in Ferrari, dopodiché mi schianto contro un muro; se vincono i secondi, mi trascino fino al seggio, voto, dopodiché mi raggomitolo in un angolo e piango.
Entrambe piacevoli prospettive.
 
Con molto livore
DeadNature
Annunci

2 Risposte to “Sono Marcello, mi piacciono i gay, detesto l’antifascismo, voglio riscrivere la storia. Ah, e ho una condanna per mafia. Vuoi essere mio amico?”

  1. michele Says:

    io cerco un\’aiuto per votare..perchè la nostra politica mi imbarazza…nel senso che fa cagare…

  2. valentina Says:

    demoralizzante…cmq…non mi scocciare che questo è il mio primo passo da cittadina votante a tutti gli effetti… =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: