Archivio per aprile, 2008

Non spostate le scale a chiocciola

Posted in Senza categoria with tags on 23/04/2008 by DeadNature
Salve! Basta politica, torniamo a parlare di vita, di cose belle… Per esempio, parliamo della mia ragazza!Ebbene sì, questo blog spesso accusato di insensibilità e disprezzo per i sentimenti oggi s’occuperà d’amore. Lo so, è difficile da accettare, ma anche i migliori ogni tanto hanno dei momenti di crisi. Perciò oggi vi beccate una serie di sbrodolate su quanto sia migliorata la mia vita da quando conosco Serena.
Serena (la mia ragazza: lo dico per compiacermi) è molto bella: il fatto che stia con me mi pare a tutt’oggi frutto di un’incredibile coincidenza. La prima volta che ci siamo baciati l’ho fermata dicendo:"Scusa, ti devi essere confusa con qualcun’altro." Invece no, voleva proprio me. Pensa te a volte la fortuna. Da quando stiamo assieme tutto mi appare più bello: perdo il treno? Non importa, c’è Serena! Una signora mi rompe accidentalmente una caviglia usando il suo cocker come oggetto contundente? Non importa, c’è Serena! Gli italiani votano in massa Berlusconi e Bossi, consegnando per l’ennesima volta questo paese alla Destra? Mi chiudo in camera mia e piango una settimana. Perché a tutto c’è un limite.
Ma passiamo alle cose davvero importanti, quelle per le quali leggete morbosamente questo blog: il sesso. Ah, il sesso! A letto le cose vanno alla grande: lei non russa.
No, scherzo: facciamo un sacco di sesso. Davvero tanto. Facciamo così tanto sesso che a volte ne ho le palle piene. Anche se può apparire una contraddizione in termini. O meglio, un oh…ssì!moro. Ma è così, che ci posso fare? "Sere, amore, sono stanco!" "Dai, dai, dai… Ancora un altro pompino!" "Va bene, va bene…" Ah, voi single depressi con tendenze suicide, condannati a una vita solitaria e a una morte obliatrice… Come vi invidio!
A volte litighiamo, per stupidaggini, principalmente: cose del tipo "se volevi il mio tanga potevi chiederlo, prima!" (io a lei) oppure "Tesoro, a mia madre non interessa sapere che hai un blog. Quindi rimettiti i pantaloni e nascondi quel tatuaggio!"… Insomma, bisticci da innamorati.
Serena mi ama tanto: quindi spero in una separazione consensuale, tra qualche mese.
 
Ciao
DeadNature
Annunci

Pacta sunt servanda, minchia!

Posted in Senza categoria with tags on 16/04/2008 by DeadNature

"Ci tengo a dirlo: nessuno dei nostri voti è un voto mafioso!" (Raffaele Lombardo, neo-governatore della Sicilia, commenta trionfante il successo elettorale)

"Combatterò la criminalità in Sicilia: cioè scippi e microcriminalità." (Raffaele Lombardo, neo-governatore della Sicilia, più o meno due ore dopo la prima dichiarazione)

"La più grave di queste piaghe che veramente diffama la Sicilia, e in particolare Palermo, agli occhi del mondo, Lei ha già capito è inutile che io gliela dica, mi vergogno a dirlo, è il traffico." (lo zio spiega a Roberto Benigni come gira il mondo in "Johnny Stecchino")

“Dimmi qualcosa, qualunque cosa!” “Ci provo…”

Posted in Senza categoria with tags on 15/04/2008 by DeadNature
Ok, sappiamo com’è andata, prima o poi riverserò tutto il mio astio in un post arroventato dei miei… Ma non è ancora tempo: adesso bisogna ancora elaborare il lutto. Per venirvi incontro, una playlist da ascoltare a ripetizione in questi giorni carichi di simpatia. Come dite? Sono tutte di Guccini? E che ci posso fare io? Prendetevela con lui!
 
PLAYLIST TAUMATURGICA
 
1. Canzone di notte n°2 ("(…) e’ facile tornare con le tante stanche pecore bianche.Scusate, non mi lego a questa schiera: morrò pecora nera(…) Ma adesso avete voi il potereAdesso avete voi supremazia, diritto e Polizia Gli dei, i comandamenti ed il doverePurtroppo non so come siete in tanti E molti qui davanti Ignorano quel tarlo mai sincero Che chiamano "Pensiero". Pero’ non siate preoccupati, Noi siamo gente che finisce male: galera od ospedale. Gli anarchici li han sempre bastonati e il libertario e’ sempre controllatodal clero, dallo stato. Non scampa, fra chi veste da parata chi veste una risata."
 
2. Canzone di notte n°3 ("(…) quando perdo non sto lì a mandar giù fiele e non mi svendo…e poi perdere ogni tanto ci ha il suo miele (…) la ragione diamo e il vincere ai coglioni, oppure ai bari (…) noi immergenti, noi con fedi ed ossa rotte, lasciamo dire: ne abbiam visti geni e maghi uscire a frotte per scomparire…")

3. Addio ("(…) Io dico addio (…) alle commedie tragiche dei sepolcri imbiancati, ai ceroni ed ai parrucchini per signore,alle lampade e tinture degli eterni non invecchiati, al mondo fatto di ruffiani e di puttane a ore, a chi si dichiara di sinistra e democratico però è amico di tutti perché non si sa mai,e poi anche chi è di destra ha i suoi pregi e gli è simpatico ed è anche fondamentalista per evitare guai.")

4. Cirano ("(…) Facciamola finita, venite tutti avanti nuovi protagonisti, politici rampanti,venite portaborse, ruffiani e mezze calze, feroci conduttori di trasmissioni falseche avete spesso fatto del qualunquismo un arte, coraggio liberisti, buttate giù le carte! Tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese…")

5. L’avvelenata ("(…) E quindi tiro avanti e non mi svesto dei panni che son solito portare: ho tante cose ancora da raccontare per chi vuole ascoltare e a culo tutto il resto!

Con affetto

Stefano

Rialzati, Italia! Ehi, Italia? Italia? Mi senti?

Posted in Senza categoria with tags on 14/04/2008 by DeadNature
 
"Poteva anche andare peggio."
 
"No."
 
 
(Altan)

Sono Marcello, mi piacciono i gay, detesto l’antifascismo, voglio riscrivere la storia. Ah, e ho una condanna per mafia. Vuoi essere mio amico?

Posted in Senza categoria with tags on 08/04/2008 by DeadNature
Oh, salve. Chi non muore si rivede. Sentite anche voi quest’odore di fervente eccitazione intellettuale che sta pervadendo l’Italia? No? Siete proprio delle persone meschine, tristi, prive di valori, interessate solo al proprio tornaconto e incapaci di concepire una qualunque forma di civismo. Ma adesso basta, parlare degli elettori del Popolo delle Libertà (che, per inciso, non leggono questo blog: il digitale terrestre non lo trasmette. In compenso hanno Controcampo: Elisabetta Canalis e Giampiero Mughini che discettano di qualcosa che ignorano e di cui non interessa loro nulla, e non sto parlando dell’etica o del buon gusto. Che dire? Fortunati voi, amici spettatori di Controcampo! Quando tra una settimana questo paese sarà nelle mani di Silvio Berlusconi, voi non vi preoccuperete. Perché il vostro encefalogramma sarà già piatto.)(altro inciso -mi piaccciono le parentesi, che ci volete fare?- : sì, ho scritto Silvio Berlusconi. Non lo psiconano, non il pelato con le orecchie enormi, non il Cavaliere Mascarato, insomma nessuno di quei simpatici soprannomi che trovate nelle trasmissioni Mediaset come -scusate l’espressione forte- Striscia la Notizia. Il motivo è molto semplice: non me ne frega niente che Silvio Berlusconi sia basso, calvo, con orecchie enormi e il vizio dell’apparire: mica me lo devo portare a letto. Mi interessa molto di più sapere che Silvio Berlusconi intende sfasciare di nuovo l’Italia per fare i comodi suoi. Che volete farci, son fatto così.).
Comunque, dicevo, il fervore intellettuale: non preoccupatevi, è solo la campagna elettorale. Tra poco finisce. Cosa c’è dopo? Volete davvero saperlo? Io no, la curiosità non mi appartiene. E neanche il mio voto: se lo contendono i sindacati ed AirFrance; se vincono i primi, vado a votare in Ferrari, dopodiché mi schianto contro un muro; se vincono i secondi, mi trascino fino al seggio, voto, dopodiché mi raggomitolo in un angolo e piango.
Entrambe piacevoli prospettive.
 
Con molto livore
DeadNature

-10! Iniziare a svuotare gli armadi

Posted in Senza categoria with tags on 03/04/2008 by DeadNature
Buonasera. Premetto che in generale odio i blog, li considero il livello più basso di miseria umana raggiungibile nell’universo mondo. A parte votare Ferrara, ovvio. Aspettate, c’è un livello ancora più basso: ESSERE Ferrara. (Non ho nulla contro Ferrara, vorrei solo vederlo sparire dalla faccia della Terra. Non per odio personale: è che abita di fronte a casa mia, e sono sette anni che non vedo il Sole.)(Ok, è brutto infierire sulle persone grasse: ma se dovessi dire quello che penso davvero di Ferrara, sarei molto più cattivo e probabilmente verrei processato per turpiloquio. Quindi, Giuliano, ringrazia la tua nauseante obesità).
Comunque, tornando a noi: mai lo avrei pensato, ma oggi vi regalo un link ad un blog. Anche se in pratica quasi tutti quelli che visitano il mio visitano anche questo (con una sola differenza sostanziale: lì commentate, qui no. Ma non vi serbo rancore. Non vi serbo rancore e spero che il vostro computer crashi entro due minuti). Ma tant’è, ecco a voi!
 
Ciao
Stefano