E’ molto povero, vive in un camper, ha addobbato l’arbre magique

 
SCENA 4

– “Pronto?”
– “Andrea! Non ti sei dimenticato cosa c’è stasera, vero?”
– “Nonna! Ma no, nonna, come può venirti in mente una cosa del genere?”
– “Bene! Ci vediamo alle sette, allora! Puntuale, mi raccomando! Ti ho preparato i tortellini che ti piacciono tanto!”
– “Grazie nonna. A dopo nonna”
– “Ciao tesorone! Un bacino!”
– “…”

Posando la cornetta, Andrea vide distintamente davanti a sé Jonah Lomu e Rocco Siffredi che scuotevano mesti la testa, stupefatti per la sua arrendevolezza. Sulle prime rimase immobile, imbarazzato per la figura fatta di fronte ai suoi miti: poi, con un sussulto di dignità, tirò un profondo respiro e decise di affrontare la realtà dei fatti in maniera matura e responsabile. Frammenti del telefono finirono all’altro capo della camera.

(4. Continua)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: