Governo Prodi. Agitare prima dell’uso

Come promesso, miei piccoli amici, risposte ai vostri quesiti!
 
"Aspetto con impazienza la rubrica"L’amore: cos’è? "perchè ne ho sempre sentito parlare anche io..per caso hanno fatto qualche film su questo argomento?" (Berry Write)
Caro Berry, l’amore è materia di moltissimi film, ma non posso consigliartene nessuno: sarebbe darti troppo vantaggio nella nostra sfida sentimentale per il cuore di Sergio Castellitto.
 
"ma c’è qualche ragazza masochista che ci gioca [a rugby] (che tu sappia)?!
e poi in base a che cosa viene scelta una squadra rispetto all’altra per iniziare con il pallone? perchè se ho ben capito quella squadra è svantaggiata…" (Lory)

Cara Lory, esiste anche il rugby femminile ed è praticato pure in Italia. Non da molte persone (inspiegabilmente), ma è praticato.
Invece la squadra che inizia con il pallone viene scelta mediante sorteggio. Questo, oppure comincia chi ha bevuto meno birra e sta ancora in piedi.
 
"Dissento.  Tardivamente, magari, ma dissento.
 
Non entro nel merito del "fenomeno" Grillo. Mi limito a dire che non condivido molte delle sue battaglie e che disapprovo i toni usati.
Del resto, diffido sempre di chi mi dice di avere la soluzione a tutti i problemi. Che si chiami Beppe o Silvio poco importa.
Non attira la mia attenzione neppure che mi guarda dall’alto in basso con l’aria di chi la sa lunga e, comunque, più lunga di me e che, quindi, è meglio se sto zitta, ascolto e, magari ringraziando educatamente, imparo (Travaglio insegna, anche se, recentemente, lo ho trovato un po’ meno irritante).
 
Mi limito a ricordare il contenuto di ciò per cui si firmava:
 
1. niente condannati in parlamento.
Mi sembra proprio il minimo. Come si può mandare a fare leggi in parlamento chi non ha rispettato quelle esistenti?
Hai un bel dire: "Potevi evitare – come ho fatto io – di votare una lista senza condannati ed il problema era risolto".
Tu sei più bravo di me, evidentemente. Io, il tempo di fare una ricerca sulla fedina penale dei vari candidati, non lo avevo. Anche lo avessi avuto – e avessi saputo da che parte girarmi per fare questo controllo – mi chiedo perché lasciare a me, semplice cittadina, questo compito.
Non è più corretto e trasparente sapere che nessun condannato potrà essere eleggibile?
 
2. Due legislature
Ammetto di avere qualche perplessità, anche considerando la durata delle legislature italiane.
In sei mesi rischieremmo di aver fatto fuori (dal Parlamento, ovvio)  un bel po’ di onorevoli e deputati. In effetti, sarebbe un gran bell’incentivo per dare stabilità al governo!
Comunque, tu stesso dici che tre sarebbe un compromesso intelligente.
Bene facciamolo, ‘sto compromesso.
Hai ragione, l’equazione giovane=bravo non è certa.
Mi piacerebbe, però, vedere al lavoro qualche quarantenne e non solamente settantenni o ottuagenari (a cui non farei neppure guidare la mia macchina!) che farebbero forse meglio a dedicarsi ai nipoti!
Lo so, è demagogia, scusa …
 
 
3. Elezione diretta
C’era prima. Ora no ( e nessuno di noi sembra essere contento). Forse domani ci sarà di nuovo, grazie alla richiesta di referendum o alla petizione popolare. La prima non esclude l’altra. Mi sembra si vada nella stessa direzione. Ti assicuro che io sarò contenta se all’elezione diretta si arriverà tramite il referendum (puoi contare sul mio voto sin da ora).
 
Che altro volevo dire?
 
Che non sono una Grilletta?
Che non credo di dovermi vergognare per non aver chiesto il certificato penale di tutti i candidati della lista che ho votato alle ultime elezioni?
Che, se i partiti se ne infischiano di Grillo e dei Grilletti (avrai apprezzato la splendida difesa a riccio in cui sono esibiti in questi giorni), figurati che effetto avrebbe avuto (scusa se ti cito) il "messaggio forte a quei partiti" che schieravano condannati?
Che, a ben vedere, anche il messaggio che sto commentando è, per il tono, un  "V-msg"?
 
Naaa. Non te lo dico. Credo tu lo sappia già." (Modesty)

Amica Modesty, premesso che dubito leggerai mai questo post, tu sei la lettrice ideale di questo blog: polemica, sarcastica e faziosa. Di ciò ti ringrazio, torna a farti viva! Ovviamente non ti rispondo nel merito, anche perché tu stessa hai detto che nel merito non c’entravi…
 
"Permettimi un pelo di moralismo: non il giorno della morte, dai. mi pare un po’ di cattivo gusto, verso qualsiasi uomo, non importa quanto delinquente. bo, mi pare irrispettoso. magari sbaglio! " (Anonimo)
Hai ragione, amico/a anonimo/a. Allora facciamo così: d’ora in poi il mio sarcasmo si riverserà solo sui viventi; per i morti solo silenzio (o ammirazione, laddove sarà necessario). Certo, dovrò essere più assiduo nello scrivere su questo blog: come dice Daniele Luttazzi "così poco tempo e così tanti coglioni da mandare affanculo!"
Saluti
DeadNature
Annunci

2 Risposte to “Governo Prodi. Agitare prima dell’uso”

  1. Modesty Says:

    Tu scrivi, io leggo.
    E, magari, commento.
    Stasera – lo saprai certamente – c\’è Luttazzi su La7 …

  2. Lorenza Says:

    Grazie della spiegazione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: