“Se non è amore dopo il seme c’è la fuga” (cit.)

Salve! Sì, è da molto che non scrivo, mi scuso, non lo farò più e blablabla…Ma c’è un valido motivo per la mia lunga assenza: voi fan mi avete chiesto di parlare di amore e mi sono dovuto adeguatamente documentare. Così, dopo due settimane di colazione, pranzo e cena a Baci Perugina sono pronto per parlarvi di questo oggetto misterioso che turba i sogni di grandi e piccini, arricchisce le multinazionali a San Valentino e consente a molti cantanti scadenti di vendere qualche cd.
Anzitutto, dovete sapere che l’amore è forse l’argomento più discusso nella storia dell’umanità: su di esso pochi individui hanno detto cose buone e giuste (Catullo, Francesco Guccini, Elio e le Storie Tese), mentre tutti gli altri hanno sparato tantissime stronzate (Francesco Alberoni e i Pooh in primis). Pur impegnandomi, penso proprio che andrò a finire nella seconda categoria, contribuendo quantomeno in maniera notevole ad innalzarne il Q.I. medio.
Cos’è dunque l’amore? Alcuni sostengono che sia semplicemente la soddisfazione di bisogni primari essenziali (per dirla papale papale: petting estremo)(per inciso, non so se le espressioni "papale papale" e "petting estremo" possono stare così vicine tra loro senza farmi incorrere in una scomunica. Vabbè, correrò il rischio.) per ottenere la quale l’uomo non si pone alcun genere di scrupolo morale. Ma adesso basta, parlare di Vittorio Sgarbi.
Secondo Benedetto XVI, invece, l’amore va distinto in "eros" e "agape": l’enciclica non è molto chiara al riguardo, ma un’equipe di teologi da me consultata mi ha spiegato che l’agape è quando non si paga ed è quindi preferibile; si parla in questo caso di "amore gratuito".
Vabbè, direte voi, ma qual è la tua opinione sull’amore? Dai DeadNature diccelo per favore! Dai, dai, dai…
Il mio punto di vista sull’amore? Lo trovo una cosa molto bella. Oddio, in realtà non è esattamente il mio punto di vista: è ciò che ho letto al riguardo su Wikipedia.
La riflessione non termina qui! Prossimamente: l’amore e la sua influenza sulle persone: ciniche considerazioni.
Saluti
Stefano
Annunci

3 Risposte to ““Se non è amore dopo il seme c’è la fuga” (cit.)”

  1. valentina Says:

    ste…sei davvero geniale…no davvero…però a dire così poi ti monti la testa!!! allora mi limiterò a commentare questo intervento, che ho sinceramente gradito…
     
    dunque…vorrei in particolar modo soffermarmi sulla visione che la chiesa ha dell\’amore: Benedetto 16^ e chi per lui è solo un maledettissimo invidioso. La gente di chiesa non sa nulla dell\’amore…o meglio NON DOVREBBE SAPERNE NULLA. Peccato che poi, lo sappiamo tutti, non sia sempre così…non credo di dover citare casi particolari nei quali uno di questi santi uomini è stato "sgamato" a fare cose che non si confanno al suo abito talare… Non voglio parlare della chiesa però. Troppe cose da dire, troppa opulenza, troppo moralismo. Se dovessimo ascoltare i preti non si potrebbe nemmeno fare "treat or trick?" la notte di halloween: decisamente blasfemo.
    Blog insuperabile il tuo Ste…
    ciononostante attendo di saperne di più della tua visione di amore,
    con simpatia,
                                                                                                             -v@le-

  2. Lorenza Says:

    madonna ti sei documentato davvero!! mitico!! poi solo te riesci a parlare così anche di un argomento come questo!!

  3. Lorenza Says:

    eddaie che anche questa volta mi sono dimenticata di scrivere il nome…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: