Archivio per giugno, 2007

Non di sola panne vive il meccanico

Posted in Senza categoria with tags on 26/06/2007 by DeadNature
Buonasera, sono Walter Veltroni. Anzi, buonasera è freddo, impersonale, allontana i giovani dalla politica… Non va bene. Riprovo.
Ciao, sono Walter, ho 51 anni, sono del Cancro. mi piacciono la musica e la pallacanestro, sono solare ed estroverso e cerco tanti amici!
Stefano (o DeadNature… Non ho molto capito) non voleva che scrivessi nel suo blog, ma grazie alla mia simpatia, al mio essere giovane dentro e al mio cloroformio ha cambiato idea. Sono qui perché mi sono candidato a segretario del Partito Democratico, e voglio che il mondo lo sappia, voglio che voi giovani lo sappiate. Mi piace ricordarvi di quando, nel 1998, mi sono recato in Uganda e, osservando il cadavere di un bambino morto di fame spolpato dalle iene, ho pensato:"Walter, c’è tanto dolore nel mondo. E’ ora che tu scriva dei "libri" sulla tua infanzia perduta." La mia coscienza rispose:"Walter, ma tu non sai scrivere. Sei retorico, prolisso e sintatticamente traballante." E io le risposi:"Sì, ma piaccio tanto perché sono buono. Cioè, non lo sono, ma la gente abbocca solo perché ho questo bel faccino. E dunque, qualunque cazzata scriverò, che sia una stiracchiata serie di racconti sull’amore filiale (animata da un pretesto ridicolo) o uno stiracchiato romanzo sull’amore filiale (animato da un pretesto ridicolo) o uno stiracchiato saggio sull’amore filiale (animato da un pretesto ridicolo), i media lo loderanno neanche fossi il nuovo Calvino, e la gente spenderà 18 Euro per un libro di 100 pagine scritte grandi! Ah, e sarò anche leader della Sinistra!" E la mia coscienza sussurò flebilmente:"Leader della Sinistra? Ma Walter, i tuoi sono valori populisti che…" Ma non riuscì a finire la frase: la morte la colse.
E proprio di questo parlerò nel mio nuovo romanzo, "Mi scappa la pipì papà", storia di un musicista jazz nero ebreo cieco da un occhio e con problemi di prostata, che, sul letto di morte, detta ad un infermiera sorda le sue memorie e i dolorosissimi traumi di un’infanzia negata. Non perdetelo. Tanto, se non lo comprate, ve lo beccate come regalo di Natale. Non si scappa a Walter il buono.
Con tanto tanto affetto
Vi voglio bene
W
Annunci

Giornalismo di un certo livello

Posted in Senza categoria with tags on 18/06/2007 by DeadNature
Scusate, ma è troppo bella: circola da qualche ora su Internet un falso tema di maturità, piacevole parodia dei pomposi temi che ogni anno il Ministero manda in terra.
Il finto tema è qui.
Sui forum studenteschi. invece di studiare o di bersi una birra in allegria, si discute se è vero o no. E fin qui tutto normale.
Un po’ meno normale è che il TG5 riporti la bufala, attribuendole valore di notizia e facendo (mi scusino le signore) una colossale figura di merda. Il TG5 è qui. E anche qui, in tutto lo splendore di un filmato.
Che dire?
Niente… Fa ridere già così.
Buonanotte e buoni esami (con o senza Pirandello ma senza TG5, vi prego!)
Stefano

Bush e Putin:”Risolveremo il problema del riscaldamento globale. Annientando l’umanità con una guerra nucleare”

Posted in Senza categoria with tags on 14/06/2007 by DeadNature
Salve! Quanto tempo è passato dall’ultima volta! Sapete, sono stato molto impegnato: ho trovato in soffitta uno di quei fogli da imballaggio con le bolle e ci ho giocato fino ad ora. Sì, sono uno che si sa divertire. Decisamente. Decisamente.
Comunque, non sono qui per raccontarvi i fatti miei (dei quali parlo nell’altro blog, quello bello, ifattidideadnature.splinder.com. Attenzione: contiene linguaggio esplicito e tematiche sconvenienti. E questo solo nel titolo!) ma per darvi un’importante dritta per l’estate: il blog di DeadNature, infatti, da sempre creatore di tendenze e behaviour-leader, è da sempre avanti cent’anni rispetto a tutti gli altri blog (tranne ovviamente ifattidideadnature.splinder.com) e sa già ora, a metà giugno, quale sarà il gioco che farà impazzire gli italiani sulle spiagge, nelle piscine e (gli anziani) nei supermercati.
Ora, tutti voi vi starete chiedendo: DeadNature, giovane amico dei giovani, sii buono, rendi anche noi edotti sul segreto della trendyness, dì anche a noi a cosa giocheranno gli italiani sulle spiagge, nelle piscine e (gli anziani) nei supermercati!
La risposta, amici cari, è molto semplice: gli italiani giocheranno al loro gioco preferito… Lamentarsi. Di tutto. Sempre. Con saccenza.
Insomma, quello che faccio io da anni. Ve l’ho detto che sono all’avanguardia!
Saluti e buonanotte
DeadNature

Non parlare di corda perché è un argomento idiota

Posted in Senza categoria with tags on 05/06/2007 by DeadNature
Buonasera. No, stasera non si ride (e fin qui nulla di strano, in effetti). Stasera si riflette (ecco la differenza! E voi diffidenti che dubitavate…). Stasera ci si guarda dentro, si cerca di capire come si può essere migliori. Per aiutarvi in questa impresa, parlerò di me stesso, raccontandovi di episodi della mia vita. Non ditemi grazie, non mi interrompo lo stesso.
Qualche anno fa, quel beffardo e lusinghiero tentatore che i Greci chiamano Fato mi mise davanti ad una scelta: era uno di quei bivi che non si possono evitare, ma di fronte ai quali bisogna solamente sedersi pensierosi e SCEGLIERE con il cuore il mano, metafora dotta che uso per far vedere che la so lunghissima. Così feci: mi sedetti e cominciai a pensare, a riflettere, a ponderare, a prendere una decisione, non certo quella giusta (ché niente è giusto a questo mondo) ma quella migliore. Nel frattempo, la tipa a cui avevo dato appuntamento si stufò di stare là ad aspettarmi (non sapeva, povera sciocca, che la vita è attesa ed esaltazione di istanti! Un’altra prigioniera di un vuoto barlume di mediocrità!) e se ne tornò a casa. La rividi per l’ultima volta due giorni dopo, al cinema, abbracciata teneramente a mio fratello, ch’aveva allora sei anni e mezzo.
So goes on, direbbe Kurt Vonnegut.
In alto i cuori!
Stefano

Un uomo si giudica per i vestiti che indossa

Posted in Senza categoria with tags on 02/06/2007 by DeadNature
Buonasera. Sì, sono io, DeadNature, quello che il vostro medico vi sconsiglia, ma che voi assumete lo stesso: non ho effetti positivi, ma in compenso un casino di controindicazioni (in particolare uno: se mi leggete troppo a lungo, cominciate a credere che quello che scrivo abbia attinenza con la realtà. Vi avverto, non ci sono cure. Apparte fare lungamente all’amore con me: dopo vi renderete conto che sì, esisterò anche, ma con la realtà ho ben poco a che fare.).
Oggi il mio sarcastico contraltare si occuperà di un argomento caro a grandi e piccini: la morte. Funziona così: un giorno ridi, scherzi, ti diverti e passi le giornate con donne bellissime che ti apprezzano per la tua arguzia; il giorno dopo ti svegli. No, scusate, facevo confusione con la mia vita. Ricominciamo. Un giorno ridi, scherzi, ti diverti e passi le giornate con donne bellissime che ti apprezzano per la tua arguzia e per i tuoi venti miliardi di Euro; il giorno dopo tua moglie ti fa un cazziatone a mezzo stampa. Ah no, scusate di nuovo: questo è Berlusconi. Riprovo. Un giorno ridi, scherzi, ti diverti e passi le giornate con donne bellissime che ti apprezzano per il tuo fascino da rockstar; il giorno dopo esse ti domandano "Max Pezzali chi? Noi pensavamo fossi Justin Timberlake!". No, ho fatto ancora casino. Devo smettere di mescolare l’alcol col viagra. Benché sia divertente: tutto ti sembra molto più eccitante. Anche se può darti dei problemi, ad un battesimo.
Dicevo, la morte: un giorno ridi, scherzi, ti diverti e passi le giornate con donne bellissime; il giorno dopo sei in un contenitore di legno e la gente attorno a te finge dispiacere. A dire il vero mi è già successa una cosa del genere: è stato quando ho mescolato alcol e viagra e sono caduto in una botte.
 
Ciao
DeadNature
 
P.S: Per voi donne: sostituite nell’intervento "donne bellissime" con "uomini bellissimi" e non menatela troppo, che si sa chi comanda, qui.